Confronta

Aprire un temporary store in 10 mosse: 5° puntata

Aprire un temporary store in 10 mosse: 5° puntata

Aprire un temporary store: progetto d’allestimento

In questa quarta puntata del ciclo formativo su come aprire un temporary store parleremo del progetto d’allestimento del temporary store.

Aprire un temporary store: il progetto dall’allestimento

Nella quarta puntata di questa fantastica guida “aprire un temporary store” abbiamo affrontato il tema della ricerca dello spazio temporaneo, della prenotazione, dei costi d’agenzia ecc.

Oggi parliamo di cosa mettere all’interno del contenitore, ovvero di come allestire il temporary store.

Aprire un temporary store: chi progetta l’allestimento

Il progetto d’allestimento di un temporary store richiede una quantità di competenze variegata ed altamente specializzate.

Vediamole nel dettaglio.

  1. Conoscenza di marketing, del brand e dell’azienda (lo store è il brand e il brand è lo store, tutto deve avere un filo di collegamento);
  2. Esperienza di retail e dinamiche dei flussi nel punto vendita (il consumatore entrare e deve fluire all’interno dello store);
  3. Competenze di promo pubblicitarie per catturare il flusso di passaggio (il consumatore oltre a passare deve entrare);
  4. Creatività per ideare e sviluppare applicazioni interattive all’interno del punto vendita (il consumatore deve conoscere l’azienda divertendosi); 
  5. Competenze d’allestimento, arredamento e materiali (lo store deve durare poco ma comunicare tanto, il progetto deve calzare come un guanto sullo spazio e la scelta dei materiali è fondamentale per ridurre i costi);

Aprire un temporary store: come si progetta un temporary store

Il progetto d’allestimento di un temporary store, richiedendo le competenze di cui sopra, richiede un professionista capace in grado di mixare diverse discipline.

A nostro avviso esistono pochi percorsi formativi in grado di trasferire tutte queste competenze, uno di questi è il corso che si tiene al Poli.Design specifico per i temporary store (vedi qui).

La nostra agenzia grazie alla propria rete di imprese partners è in grado di mettervi in contatto con professionisti certificati su questo specifico e difficile ruolo.

Aprire un temporary store: progetto modulare e scalabile

Spesso le realizzazioni di temporary store non sono eventi one shot ma anzi sono eventi ciclici che si ripetono o sulla stessa città/location o su diverse città e quindi location.

A questo punto progettare in maniera modulare ha il grande vantaggio di poter adattare facilmente il progetto d’allestimento su layout di location differenti.

Non solo, progettare in maniera scalabile comporta anche il vantaggio di poter aggiungere nuovi corner, nuovi espositori, nuove aree di vendita o di intrattenimento in-store su dimensioni di location maggiori.

Aprire un temporary store: leggi le altre puntate

1° puntata: perché aprire un temporary store

2° puntata: la costruzione del budget

3° puntata: le caratteristiche dello spazio

4° puntata: la ricerca del temporary store

Sei alla ricerca di un temporary store, cerca qui oppure contattaci ai riferimenti sotto.

Tel: 051.0403774
 
Vuoi ricevere le anticipazioni sulla prossima puntata ? Iscriviti alla nostra newsletter.
 
This form does not exist

 

img

Dott. Luigi Sghinolfi

Correlati

Affitto spazi centri commerciali: puntata 9. Misurazione dei risultati spazi nei centri commerciali

Eccoci giunti alla nona e ultima puntata della nostra Guida sull'Affitto spazi centri...

Continua a leggere
da Dott. Luigi Sghinolfi

Affitto spazi centri commerciali: la nostra Guida. Puntata 8: realizzazione spazio espositivo

Realizzazione spazio espositivo - Benvenuti alla nuova puntata della nostra fantastica guida...

Continua a leggere
da Dott. Luigi Sghinolfi

Affitto spazi centri commerciali: la nostra Guida. Puntata 7. La comunicazione pre-evento

Pre-evento spazio espositivo - Benvenuti alla nuova puntata della nostra fantastica guida...

Continua a leggere
da Dott. Luigi Sghinolfi